Vol. 12 No. 23 (2022): Upcoming - La finanza alla prova dell’emergenza sanitaria
Open Essays and Researches

Il riconoscimento giuridico del “terzo sesso”: un esempio di inclusione-esclusione? Riflessione socio-giuridiche e culturali sulla condizione intersex

Published March 29, 2022
How to Cite
Rinaldi, C., & Viggiani, G. (2022). Il riconoscimento giuridico del “terzo sesso”: un esempio di inclusione-esclusione? Riflessione socio-giuridiche e culturali sulla condizione intersex. Cambio. Rivista Sulle Trasformazioni Sociali, 12(23). https://doi.org/10.36253/cambio-11457

Abstract

L’articolo si propone di riflettere se e come le etichette e le pratiche mediche creino degli standard sesso-anatomici rispetto ai quali chi non vi si allinea è etichettato come “anormale”, legittimando così anche alcune forme di violenza ed emarginazione sociale. Verrà poi approfondito il case study dell’ordinamento tedesco, in cui ha recentemente trovato spazio l’indicazione anagrafica del terzo sesso, per riflettere se le corporeità non normative vengono liberate oppure governate, con annessi contraccolpi normalizzanti, attraverso il loro riconoscimento giuridico.

The article aims to discuss if and how medical labels and practices create sex-anatomical standards with respect to which those who do not align with them are labeled as “abnormal”, thus also legitimizing some forms of violence and social marginalization. The case study of the German legal framework, where the third sex registry has recently found space, will then be explored to reflect whether non-normative bodies are liberated or governed, with related normalizing repercussions, through their legal recognition.

Metrics

Metrics Loading ...