Vol. 15 No. 3 (2015): Ricerca didattica: fare il punto
Articles

Saperi buoni e utili: il punto di vista degli insegnanti in formazione

Laura Parigi
Indire, Firenze
Margherita Di Stasio
Indire, Firenze
Published December 26, 2015
How to Cite
Parigi, L., & Di Stasio, M. (2015). Saperi buoni e utili: il punto di vista degli insegnanti in formazione. Form@re - Open Journal Per La Formazione in Rete, 15(3), 232-242. https://doi.org/10.13128/formare-17192

Abstract

Partendo dal punto di vista di chi opera nella formazione, il presente contributo si propone di approfondire i giudizi degli insegnati con il fine di individuare i saperi che la comunità professionale considera rilevanti. A tal fine si sono analizzati gli esiti dell’indagine TALIS e i monitoraggi di alcuni corsi Indire, reputati rappresentativi per l’ampiezza della popolazione raggiunta. Se TALIS mette in evidenza come in presenza di buoni livelli di partecipazione e soddisfazione persista una percentuale significativa di insegnanti che considerano la proposta di formazione inadeguata, i monitoraggi Indire fanno emergere una richiesta di focalizzazione sui saperi d’esperienza ed evidenziano l’importanza di figure della comunità professionale (insegnanti, esperti disciplinari) che si fanno carico di mediare i saperi per insegnare in buone pratiche. Il confronto tra le fonti non produce esiti che hanno valore di generalizzazione, ma è proposto per mostrare come un’analisi di casi di formazione possa contribuire ad approfondire le tendenze emergenti nelle indagini internazionali.

Metrics

Metrics Loading ...