Vol. 19 No. 1 (2021): Landscape design & COVID-19. Progettare per la natura
La forma della città

Figure del contagio: dalle topografie mediche al contact tracing: Trasformazioni nell’architettura e nel paesaggio urbano

Zeila Tesoriere
Università degli Studi di Palermo
Published July 26, 2021
Keywords
  • Topografie mediche,
  • Igienismo,
  • Spazio pubblico,
  • mapping,
  • contact tracing,
  • Locative Media Social Networks,
  • GAFA
  • ...More
    Less
How to Cite
Tesoriere, Z. (2021). Figure del contagio: dalle topografie mediche al contact tracing. Ri-Vista. Research for Landscape Architecture, 19(1), 152-171. https://doi.org/10.36253/rv-10258

Abstract

Il tracciamento del contagio è fra le più efficaci forme di difesa dal coronavirus attuate oggi a scala planetaria. Si tratta di una pratica che mette in luce il ruolo fondamentale svolto dal pensiero architettonico sullo spazio delle epidemie negli ultimi due secoli. Il rapporto fra la diffusione delle malattie e le forme del costruito è stato individuato attraverso le mappature tematiche, che hanno origine nella seconda metà dell’Ottocento e sono ancora oggi in continua evoluzione. A partire dalle topografie mediche comparse per la prima volta in Francia, interpolate con le intuizioni di J. Snow sulla base delle mappe da lui elaborate nello stesso periodo in Inghilterra, si tracciano i modi di formazione di un regime di sapere teso fra sorveglianza e azione, che nel corso del Novecento ha progettato la riforma profonda dei tipi architettonici e del paesaggio urbano e che oggi evolve differentemente attraverso i sistemi dinamici, digitali e locativi del contact tracing usati per la pandemia in corso. Queste figure del contagio sono qui rilette in rapporto alle loro principali implicazioni progettuali, basandosi su un corpus di documenti grafici originali ed inediti. Estesa alla condizione in atto, una lettura comparativa del rapporto fra descrizioni spazializzate della diffusione dei virus e innovazioni nel progetto e nei modi di abitare, conduce ad alcune riflessioni conclusive relative all’architettura degli edifici e degli spazi pubblici del nostro prossimo futuro intra-pandemico.

Metrics

Metrics Loading ...